Giuseppe Congedo

Tracciando un profilo a figura intera di Giuseppe Congedo affermiamo che nasce ad Aprilia il 27/09/1983, ottiene subito 100 punti su 100 diplomandosi all’istituto professionale di Latina, prosegue poi gli studi conseguendo il diploma in sceneggiatura presso la “Scuola Internazionale di Comics” e fa il pieno con un master nello stesso settore.

Ama scrivere e lavora per famose case editrici, molti suoi racconti vengono pubblicati e la lettura è il suo pane quotidiano.

Insegna presso la School Comix di Aprilia e il suo motto per gli studenti, riguardo la sua materia è: “Siate onnivori”!

Eleonora Spataro

Eleonora Spataro è nata nel 1980. Risiede ad Aprilia (Latina) ed è iscritta alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma.
Si è accostata alla pittura nel “Gruppo d’Arte Mediterranea”, grazie al quale ha esposto in numerose mostre collettive.
Nel 1992 ha vinto il primo premio del concorso “I fiori di Alfredo”.
Nel 2003 si è classificata prima al concorso di pittura del Rotary Club Aprilia-Cisterna.

CRITICHE

Parlare della pittura dell’artista Spataro può sembrare facile e banale, ma sicuramente non lo è!
Piaccia o non piaccia il suo modo di riprodurre le cose della realtà così come i nostri sensi le percepiscono; piaccia o non la sua tendenza ad affidare al reperimento delle cose inconsuete il valore di rimpianto, agitando nei ricordi e nella fantasia un modello di mondo fantastico, fitto di legami con la perduta autenticità dell’ambiente. Non c’è a mio parere, nel suo lavoro, un senso strettamente politico, ma una pura individualità intima ed interiore, nello sforzo di non sfuggire e dimenticare gli oggetti simbolici del vivere più semplici e delle passioni più pure, quali quelle della musica e della pittura, sempre presenti con oggettivanti riferimenti.
Un’artista nel più vero senso della parola, che senza false e comode “invenzioni” porta avanti una pittura degna delle più alte tradizioni.
I colori delle opere di Spataro sono l’espressione di un fenomeno fisico, emerso nell’intensità del limpido impatto emotivo e non sono mai una suggestione. Non sono mai sfarzo e pubblicità al quadro, però non sono obbligatoriamente descrittivi. Verrebbe voglia di dire, e credo che non si andrebbe lontani dal vero, che gli argomenti dai quali Eleonora Spataro muove per costruire le sue immagini sono soltanto l’occasione figurativa e, in qualche modo, la generalizzazione ideologica d’un più intimo e personale struggimento.
Rientrano, quindi, in questa sua indagine i tentativi di sincretismo cromatico, grafico, spaziale, per cui ogni singola parte è qualificata dalla presenza delle altre e in cui il colore non subisce limitazioni, pur essendo il risultato di scelte puntuali, quantistiche e qualitative. Si configurano così le immagini che gli sono particolarmente care elevate ad emblema. Grande pittura, grande intuito e grande personalità! Nelle sue opere grande emozione e sensibilità!
L’Augurio che rivolgo all’artista è che non ceda mai ad inquinamenti, ad esperimenti o a correnti, che continui magari isolata come ora a comporre i suoi temi, in evoluzione con se stessa, che non perda il grande dono, la fortunata chance di esprimersi in puro accordo con la propria personalità.

Maestro Antonio De Waure

[…] La più giovane delle artiste in mostra, accompagna i suoi acquerelli con delle poesie. E’ come se volesse fermare per un istante in più il visitatore. E’ come se ricercasse l’attenzione di tutti, profani, passanti e gente che a quell’inaugurazione neanche ci voleva andare.
Con le poesie di Montale, di Ruben Baldes, di Hikmet e Hesse, Eleonora tratta i suoi quadri come lo scrittore fa per un romanzo. Come se dovesse mettere una parola accanto all’altra, studia i particolari delle cose, degli oggetti dell’uso quotidiano. L’amore per i piccoli e piccolissimi formati, la porta ad isolare una fetta di realtà…e allora ci trovi la rifinitezza del gatto, l’acqua corrente dalla doccia di casa, i morbidi piedi di un bambino e il silenzio della laguna veneziana. Nei suoi acquerelli c’è la scelta di un momento, e nell’immediatezza legge un particolare, ferma l’immagine e scrive le piccole cose…proprio come una scrittrice
.

Germano Grasso, da “Il Giornale del Lazio” – maggio 2003

[…] Eleonora Spataro è la più giovane del gruppo, studentessa universitaria in discipline letterarie, esplica la propria passione accompagnando i suoi acquarelli con stralci estrapolati da poesie del Novecento, da Montale ad Hesse, Da Hikmet a Baldes. Le sue icone rappresentano l’infinitamente piccolo, il particolare minuto che sfugge ai più. Le gocce d’acqua che erompono con furia in getti scroscianti cercando di frantumare le incrostazioni calcaree, rendono il soffione di una doccia soggetto alieno ai nostri occhi, non soliti ad osservarlo in questa particolarissima angolazione.
Così come un taglio ardito è riservato ad uno scorcio veneziano, ove il ponte sovrastante l’ignaro gondoliere sembra incarnare un ancestrale mostro che vorace lo inghiotte. I forti contrasti complementari e chiaroscurali delineano prepotentemente i soggetti, accentuandone ancor di più la peculiarità del particolare, resa magistralmente dall’autrice che così rivela l’acuta capacità d’osservazione e la riservatezza del proprio carattere.

M.C. Lorenti, da “Il Pontino” giugno 200

61544_119703871418578_4077246_n

61544_119703888085243_3865791_n

61544_119703894751909_8324902_n

61544_119703898085242_4564717_n

007

010

Patrizia Vaccaro

Patrizia Vaccaro è nata il 22 giugno del 1974 a Latina.

Si è laureata nel 1998 in decorazione pittorica all’Accademia di Belle Arti di Roma con la votazione di 110 e lode. Tesi sull’ “Iconografia della strega” con un libro gioco.

Utilizza supporti di vario genere: fondi di cassette,  faesite, cartoncini, cartoni, tele e ha sperimentato varie tecniche dal disegno alla pittura  con pastelli, carboncini, tempere, oli preferendo attualmente l’acrilico. Mostra interesse per la creta ma anche per tutto ciò che abbia a che fare con la manualità artistica: collage, patcwork, cartonaggio ecc.

Collabora con le suore Pallottine di Aprilia per la creazione di scenografie e costumi in occasione delle recite presso scuola materna “S. Vincenzo Pallotti”. Ha partecipato a concorsi per fumettisti, alcuni organizzati presso la fumetteria di Albano “NUVOLOSO”. I suoi hobby sono il cinema, i libri, l’arte, la fotografia e l’interesse per pubblicità e il fumetto.

Esperienze

2010/ ad oggi          collaborazione con l’associazione ARTE MEDITERRANEA di Aprilia per la rivista OCCHIO ALL’ARTE

1997/ ad oggi          mostra dei “100 presepi” a Roma

2014                          mostra presso il negozio Manzini Arredameni

2008                          mostra presso un ristorante di Aprilia;

2007                          mostra collettiva presso la biblioteca comunale  di Aprilia;

2003                          mostra presso un bar di Aprilia;

2000                          collaborazione presso una fabbrica di cotto come decoratrice.

1993/1997                mostre collettive organizzate dai professori dell’accademia di belle arti durante gli anni di studio.

Cell. 340/3029811

Indirizzo e-mail: patvaccaro74@hotmail.com

 

148117_114777548586175_5967533_n

16779832_1372483496148901_1158969129_n

16779924_1372478839482700_1190773604_n

16780292_1372477222816195_350262018_n

16808425_1372483742815543_407894594_n

 

1393504_605429822854276_1951198345_n

10639388_1025820864148501_7174435664171986015_n

11698413_933040926759829_6085497011233645338_n

12321664_1059168147480439_2751449067674828818_n

12651187_1044979052232682_948372755314157190_n

 

 

Alessia Casari

Alessia Casari è nata a Latina il 23 ottobre del 1974 e vive ad Aprilia da sempre.

Felicemente sposata e mamma di tre figli, ha scoperto l’arte sui banchi di scuola (Antonio Gramsci) e non l’ha più lasciata e l’ha coltivata da autodidatta fino a circa 32 anni.

Successivamente ha incontrato  Luisa Biagini, una maestra fantastica,  e la sua associazione “Volere volare” che le hanno dato tanto sia nella tecnica e sia nella aspetto umano.

15970089_10202273955045596_820740096_n

15934551_10202273915484607_287720903_n

15935665_10202273916004620_2034869818_n

15942000_10202273916284627_1329000805_n

15970747_10202273915164599_51118776_n-1

15934362_10202273918564684_457543386_n

15935950_10202273965885867_1344969875_n

15941799_10202273987366404_538593579_n

15970686_10202273985926368_846534649_n

15970000_10202273976086122_410708765_n

Veronica Novino

Veronica Novino : Ritrattista autodidatta , nasce a Velletri il 26 Gennaio 1991, vive ad Aprilia in provincia di Latina. Pur non frequentando ambienti artistici, fin dall’infanzia ha espresso un innato desiderio di esprimersi attraverso il disegno. Impegnata nella rappresentazione realistica, affina la tecnica mescolando realismo e fantasia. Inoltre si cimenta in commissioni legate a disegni di vario genere, tra cui ritratti. Nelle sue opere prevale l’uso della grafite e della matite colorate e traspare la continua ricerca del dettaglio dettata da una notevole precisione , caratteristica del suo carattere. Oggi anche tatuatrice , con attestato rilasciato dalla regione Lazio. Si definisce una folle sognatrice e ritiene il disegno un modo per togliere spazio alle parole “spesso sbagliate o addirittura mancate”.

14794015_1094821897300138_286696405_n

1004099_409813042468562_973534338_n

14801167_1094823033966691_515611877_n

14804812_1094823020633359_1623772466_n

14804921_1094821987300129_1394958284_n

15826332_1152045368245322_1583103121361707475_n

10511232_575471902569341_5822889254031223027_n

10178147_536826049767260_7317577454738806473_n

1016683_401481409968392_791056098_n

75585_337583003024900_189684254_n

Sharon Ciuffetta

 

Sharon è nata il 21 novembre 1996 ad Aprilia, dove attualmente vive. All’età di 10 anni ha incominciato a disegnare piccole cose che poi, con il passar del tempo, si sono trasformate in cose più grandi. Da quasi un anno fa ritratti a richiesta di qualsiasi tipo: persone, animali, astratti, paesaggi, cose.

Questi vengono realizzati su cartoncini bianchi o colorati di diverse misure: 24×33/33×48/50×70/70×100.

I colori che usa solo i Caran D’Ache e colori ad olio. Ha conseguito il diploma all’Istituto Scientifico Paolo Segneri di Nettuno (voto 85/100) anche se precedentemente si era iscritta al Liceo artistico e per un problema ha dovuto cambiare dopo il terzo anno.

“Adoro disegnare, mi fa sentire libera di non pensare a nulla… soltanto alla matita che si muove”. Ho fatto molte mostre grazie a mia zia a: Nemi, Genzano, Roma, Anzio.

I suoi hobby sono: disegnare, ascoltare la musica, uscire con i gli amici e con il suo ragazzo.

16707174_1543921788968594_955291400_n

16650450_1543921848968588_590675236_n

16651625_1543921878968585_2044690616_n

16651899_1543921832301923_691375989_n

16683493_1543921755635264_423321747_n

16706985_1543921798968593_1374034231_n

16707125_1543921852301921_691311183_n

16650567_1543921828968590_1608074896_n

16683409_1543921808968592_1221681792_n16706811_1543921772301929_482425250_n

Fumetti – Disegni – Illustrazioni

FUMETTI – DISEGNI – ILLUSTRAZIONI

Emily Casagrande

Emily Casagrande, classe ’92, consegue nel 2011 il diploma di maturità scientifica, nel 2014 il diploma accademico di illustrazione (Scuola Internazionale di Comics) e la qualifica professionale di pittrice e decoratrice di scena (Progetto LazioinScena). Vince il 2° premio sez. advanced “Matite per la Pace” X Edizione. Collabora occasionalmente per progetti grafici e scenografici teatrali (fondali, locandine e volantini). Illustratrice versatile, realizza per passione anche loghi e caricature.

E-mail: emily.casagrande@gmail.com FB: Emily Casagrande – Segni e disegni

 

ECasagrande  - alfabeto hipster LMNO - webECasagrande  - benvenuti nel 2015 - web 1ECasagrande  - benvenuti nel 2015 - web 2ECasagrande - alfabeto hipster - H - webECasagrande - alfabeto hipster PQRS - webECasagrande - alfabeto hipster TUVZ - webECasagrande - arte e mestieri 01 - webECasagrande  -draw a song - x4 - webECasagrande - alfabeto hipster ABCD - webECasagrande - alfabeto hipster EFGI - web

Emily Casagrandefumetto
Emliy Casagrande

Giacomo VIXI