Oriana Tenaglia

Oriana a soli tredici anni, ha iniziato il viaggio attraverso la sua emozione.. il VETRO …

Nel 1999 ha iniziato a frequentare il corso di Vetrate Artistiche “Tecnica Tiffany”, presso il laboratorio Caleidos a Nettuno.

Il 27 ottobre 2002 consegue il primo attestato per aver frequentato con ottimi risultati il corso di Vetrate Artistiche “Tecnica Tiffany”, dal suo maestro d’arte Sonia De Angelis.

Contemporaneamente al corso, nel giugno del 2006, consegue il Diploma in Architettura, presso il Liceo Artistico di Latina.

Dopo il diploma, continua il corso, avanzando di livello; affinando cosi’ altre tecniche del Vetro Artistico, Tecnica della “Lavorazione a Piombo”.

Nel 2008 inizia un percorso attraverso la scuola di formazione, VETRORICERCA GLAS&MODERN di Bolzano, con l’apprendimento di tutte le tecniche della lavorazione del vetro.

A settembre 2008 ha conseguito il diploma di Informatica,frequentando un corso base di primo livello.

Nel Novembre del 2008 ha partecipato ai “Campionati Provinciali 2008” della provincia di Bolzano “Artigianato&gastronomia”.

Nel periodo Luglio-Agosto 2009 (durante lo stage in Peru’), ha collaborato, ad un progetto internazionale sulle Ande Peruviane, nel Nord del Peru’, a Chacas, che ha avuto come scopo, lo scambio di competenze e tecnologie vetrarie. Lo stage ci ha permesso (attraverso la scuola) di realizzare opere monumentali in vetro.

Nel 2009 ha terminato il corso di studi presso VETRORICERCA GLAS&MODERN, con il conseguimento del diploma professionale “TECNICO DELLA LAVORAZIONE DEL VETRO ESPERTO IN TECNOLOGIE VETRARIE”.

Attualmente collabora in un Atelier di Belle Arti come insegnante.

gioielli-010

gioielli-018

gioielli-051

gioielli-058

gioielli-062

gioielli-067

gioielli-246

gioielli-258

gioielli-265

gioielli-221

gioielli-229

Laura Vannoli

Fiorista dal 1989, lascia l’Università La Sapienza di Roma per approfondire con dedizione l’Arte Floreale sostenendo 43 tra corsi, stage e meeting del settore. Ultimo, con il Campione del Mondo, Tomas De Bruine, nella 20° edizione nel Castello di Alden Biesen (BE).

Come si dice… non si finisce mai di imparare! Vincitrice del Concorso Nazionale di Arte Floreale a Cesenatico nel Maggio 1999, seconda assoluta per il concorso Città di Sanremo – legato al Festival della Canzone Italiana 2006, dal 2008 è insegnante formatrice della Scuola Internazionale Assofioristi Confesercenti.

61251_153575894674784_6414545_n

185902_189215847777455_4115660_n

198386_196418467057193_1078891_n

392551_279802178718821_1143861876_n

10313499_802276979804669_7845323069670749864_n

182934_189216224444084_7740171_n

183066_189216084444098_6566760_n

184010_189215624444144_4072305_n

184134_189215654444141_3164193_n

180146_189216117777428_1642118_n

63044_153575518008155_5203545_n

Paolo Guaramonti

PAOLO GUARAMONTI

Paolo è uno Psicologo iscritto all’Albo della Valle D’Aosta n 02/208 e Danzaterapeuta formato presso la Scuola di Arti Terapie di Roma. 

Si occupa principalmente di clinica e psicodiagnosi in contesti scolastici e in altri nel corso del ciclo di vita. Ha esperienze in interventi sociali su piccoli gruppi e comunità, padroneggia la progettazione e la ricerca di finanziamenti attraverso bandi nazionali e europei.

Si occupa di sostegno agli anziani ai caregivers e di interventi che promuovano l’inclusività e promuove percorsi per l’orientamento scolastico e professionale, animato dall’impegno per ridurre il dropout scolastico.

Utilizza la danzaterapia come risorsa per sostegno l’autostima e il benessere corporeo e relazionale con ragazzi adolescenti, in gruppi e in sedute individuali, con persone anziane e caregivers.

“Il mondo contemporaneo è ricco di relazioni e stimoli per pensare, ma spesso essi si rivelano sterili e poveri in termini di occasioni di crescita. Il titolo di questo ciclo di laboratori, una citazione del poeta Beckett, ribalta il nostro abituale modo di pensare e di rapportarci alla realtà basato sul pensiero, offrendoci la prospettiva di nuova strada che si sviluppa a partire dal corpo, dal movimento e della relazione.
“Prima Danza. Poi Pensa. È l’ordine naturale delle cose.” In questa riflessione si trova il disagio rispetto al mondo contemporaneo fatto di scarsa autenticità e ristretti spazi ludici, di piacere e di relazione. Ciascuno è in contatto con molte persone attraverso facebook, per lavoro, nellaquotidianità, ma sono poche le occasioni in cui si può godere del piacere della spontaneità che dà senso al nostro vivere, coinvolgendoci in modo autentico, oltre la necessità di tenere delle parti nascoste o frenate per timore, convenienza sociale o giudizio.
La danza terapia, in particolare l’approccio Espressivo Relazionale, si basa su un sistema di metodi e giochi per attivare processi creativi e relazionali, a partire da stimoli artistici, finalizzati a promuovere la qualità di vita personale e la convivenza sociale. Questa metodologia incontra le persone e i gruppi sul piano motorio e sensoriale, il più immediato e diretto, sviluppando il potenziale creativo del singolo e promuovendo la sua capacità di costruire benessere.

Non sono richieste competenze artistiche, né si tratta di lezioni in cui imparare sequenze o essere oggetto di giudizi. La partecipazione è aperta a singoli o a coppie ed è richiesto un abbigliamento comodo e la disponibilità a restare a piedi nudi o con calzini antiscivolo. È previsto l’utilizzo di materiali creativi, amplificatori dell’esperienza dei partecipanti sul piano corporeo, ludico, estetico e relazionale. È parte integrante del laboratorio una selezione originale di stimoli musicali e ritmici, veri stimoli per il movimento, il corpo e la relazione”.

Paolo Guaramonti, psicologo, danzaterapeuta.

Per informazioni 3200874941 – paolo.guaramontimail@gmail.com

12525340_1545210495806424_4632280143849555943_o

12622108_1548217522172388_7833036495408796777_o