Aldo Rusconi

Aldo Rusconi è nato a Milano il 25 luglio del 1944 e ha trascorre la sua adolescenza a Roma dove vi rimane fino al 1967, per poi arrivare definitivamente ad Aprilia dove ancora oggi vive in via Carducci. Ha intrapreso all’età di 9 anni la sua attività artistica, una passione fiorita prestissimo ma che a causa di vicissitudini familiari ha dovuto abbandonare per un lungo periodo, per dedicarsi ad un altro lavoro che gli permettesse di contribuire alla vita familiare. La passione per l’arte una volta riaffiorata non lo ha più lasciata: continua a dipingere i suoi quadri immerso nel suo mondo fatto di tele colori espressioni e sentimenti che solo chi vi appartiene può comprendere fino in fondo.

Utilizzando gessi, crete e pastelli per artisti, Rusconi crea soggetti brillanti e molto personali sfumando i colori con le dita, fondendoli insieme, e fissando le velature più significative con getti di spray, in una fusione stratificata di diverse tinte colorate: un “modo diverso” di esprimersi pittoricamente. Non ci sono correnti artistiche definite alle quali Rusconi si possa ascrivere, e non ci sono stati nella sua carriera maestri che lo hanno indirizzato verso precise modalità di pittura, però gli piace ricordare di esser nato artisticamente verso i 9 anni, autodidatta, quando iniziò a dipingere per piacere personale, rendendosi conto poi nel corso degli anni delle sue qualità, oggi note a tutti. Ci descrive con piacere gli anni giovanili, vissuti a Roma in zona Tritone, quando la mattina lavorava in pasticceria e la sera dipingeva in una soffitta, influenzato dalle magiche atmosfere notturne di una Roma anni Sessanta. Proprio in questi anni conobbe il pittore Vincenzo Mangiano, divenuto poi suo amico, che lo avvicinò ancora di più alla pittura, scoprendo da subito in lui grandi potenzialità. Da quel momento in poi il dipingere divenne un requisito fondamentale della sua esperienza di vita, una modalità di comunicazione necessaria cui non potè più fare a meno.
Del suo curriculum artistico ricordiamo le sue mostre personali più recenti: nel 2001 la mostra
al “Centro Polivalente” di Aprilia, in collaborazione con la Scuola D’Arte Mediterranea e gli amici pittori Claudio Cottiga e Dino Massarenti, nel 2002 la mostra già presso la Sala Manzù della Biblioteca Comunale di Aprilia e nel 2004 la mostra presso il Bar Latino di Aprilia e la mostra “La Tavolozza, ed altre mostre personali ad Aprilia e Sabaudia tra il 2005 ed il 2006. Da non scordare poi le due mostre che si sono svolte presso la Banca Nazionale Del Lavoro di Aprilia rispettivamente nel 2001 e nel 2002.

(di Luca Annovi)