Cinzia De Angelis

Cinzia De Angelis (Latina, 1969) Dottoressa in Scienze Psicologiche dello Sviluppo e dell’Educazione, pedagogista, esperta in disturbi specifici dell’apprendimento, mediatore familiare. Attiva come professionista ormai da anni, svolge il proprio lavoro con bambini, ragazzi, adulti e famiglie. Promuove iniziative culturali ed educative lavorando in rete con Associazioni, Enti e Istituti scolastici.
La sua sensibilità alla tematica delle malattie rare, in particolare dell’acondroplasia, le ha offerto la possibilità di raccontare un altro modo di vivere la maternità e la vita.
ChiccoDesiderioFelice è una fiaba per grandi. E’ il racconto di un piccolo seme, un “chicco bambino” che si trova nel cielo sopra di noi e che sta aspettando di nascere.
Confrontandosi molto presto con altri chicchi, piccoli e giovani semi come lui, si accorge quasi subito di essere diverso e, per questo motivo lasciato in sospeso, appeso ad una stella, in attesa di venire al mondo.
In questo cielo, abitato da creature semplici e non sempre del tutto buone, si allacciano legami importanti e amicizie profonde. Dietro la leggerezza soltanto apparente di un racconto fiabesco, si cela il dramma di tutti quei bambini mai nati, lasciati in cielo dalle mamme perché diversi. Scegliere per il “bene” con un concetto capovolto del “bene”, considerando l’infelicità di vivere al di sotto di questo cielo tenendo comunque gli occhi puntati lassù e immaginare quei tanti chicchi che desiderano essere accolti. Scelte che mettono in ginocchio, ma che a volte ti fanno anche allargare le braccia e il cuore.

A differenza di tanti altri, infatti, dopo una scelta lunga e sofferta della propria mamma, Chicco nascerà. Sarà davvero un bene per lui?
Le voci dei protagonisti si alternano, tra dialoghi interiori e punti di vista diversi, interrogandosi sulle grandi domande della vita.

E’ un dolore “sommerso” e per tanti di noi sconosciuto. E’ un racconto amaro quello di Chicco e della sua diversità e, purtroppo, reale. Sebbene abbia delle pieghe amare, a volte anche crudeli, ricalca perfettamente l’amarezza della realtà, di quelle cose inevitabili a cui non si può sfuggire e lo fa allo stesso modo con cui lo fa la vita. Il racconto terminerà di nuovo come una favola restituendo la speranza di una vita degna di essere vissuta da tutti perché Il lieto fine può esserci solo se ce lo andiamo a prendere.
Illustrazioni in copertina di Emanuela Casula.

18221688_1368700693212225_4989413618340925842_n

14291650_1132338710181759_5713167067251059111_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...